CASO LIBRARESERVE.IO – La truffa su Facebook Libra

19 Luglio 2019 -
CASO LIBRARESERVE.IO – La truffa su Facebook Libra

Libra, il payment token di Facebook, non è stato ancora sviluppato ma già ci sono persone interessate ad utilizzarlo e truffatori pronti ad approfittarne.

Chiunque proponga di acquistare Libra, la “criptovaluta” made in Facebook, ora e per i prossimi due anni almeno, è un truffatore o una vittima convinta di poter guadagnare qualcosa attraverso il referral marketing.

I siti SCAM, infatti, non solo risultano del tutto simili a quelli originali ma, altresì, propongono agli utenti la possibilità di guadagnare una percentuale sugli acquisti effettuati da chiunque convincano ad iscriversi per mezzo di appositi referral link.

È il caso di librareserve.io SITO FAKE, dal quale è stata tratta l’immagine di questo post, e che risulta quasi del tutto identico a quello ufficiale della LIBRA Foundation.

(Facebook ne ha prontamente bloccato la condivisione ma il sito risulta ancora presente su Google).

Poiché il web pullula di truffatori senza scrupoli e non sarà certamente questo l’ultimo caso che affronteremo, si consiglia la lettura dei seguenti approfondimenti:

Truffa semplice e truffa on line – Cosa sono?

Una guida sul reato attraverso cui comprendere quanto è grave e che soluzioni giuridiche è possibile intraprendere per tutelarsi.

Come difendersi

Una raccolta di consigli utili per non essere vittima di un cyber criminale.

Se necessiti di assistenza o vuoi far parte del network, Contattaci.